BRIO, COOP NORDOVEST E UNICOOP FIRENZE INSIEME PER L’ANANAS DOLCETTO

(Agen Food) – Roma, 03 mag. – Al via una promozione nei punti vendita di Coop: l’ananas in vendita con uno sconto importante garantendo il contributo riservato ai produttori togolesi. Alessandro Stagnoli (Brio): “Operazione di grande importanza per far conoscere il progetto ad un numero crescente di consumatori”.

Coop insieme a Brio a fianco del Togo grazie all’Ananas Dolcetto: l’importante marchio della Grande Distribuzione sostiene il progetto di cooperazione internazionale di Brio, realtà specializzata nella produzione e commercializzazione di ortofrutta biologica e socia di Alce Nero. Dopo l’iniziativa di marzo con Coop Alleanza 3.0, in molti punti vendita di Coop NordOvest e Unicoop Firenze il gustoso ananas sarà oggetto di una grande campagna promozionale per favorire la diffusione fra i consumatori senza però intaccare il contributo riconosciuto ai produttori togolesi.

“Dopo il positivo bilancio del primo anno di attività del progetto Ananas Dolcetto – spiega Alessandro Stagnoli, Responsabile Vendite Italia di Brio – siamo orgogliosi di annunciare questa nuova iniziativa che permetterà a un numero crescente di consumatori di conoscere e apprezzare le caratteristiche organolettiche uniche di questo prodotto e di sostenere l’importante progetto di cooperazione internazionale avviato alla fine del 2019 insieme a Coopermondo, la ONG del Sistema Confcooperative, con il contributo di AICS, l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo”.

L’iniziativa sarà attiva dal 6 al 12 maggio in Coop NordOvest nei punti vendita di Coop Liguria, Coop Lombardia e Novacoop e dal 20 al 22 maggio nei punti vendita toscani di Unicoop Firenze: “Per due settimane gli Ananas Dolcetto commercializzati a marchio Alce Nero saranno oggetto di un’importante promozione, con un forte sconto sul prezzo di vendita – prosegue Stagnoli -. In linea con la propria filosofia, Coop ha scelto di sostenere il nostro progetto, un gesto di grande sensibilità che ben rispecchia i valori fondanti e l’etica della cooperazione ponendo il senso del bene comune al di sopra delle logiche più freddamente economiche per uno sviluppo equo e sostenibile”.

La prima annualità del progetto, nonostante le restrizioni imposte dal Covid, ha raggiunto importanti obiettivi come “la certificazione biologica per 1.500 agricoltori associati alla cooperativa togolese, – conclude Luca Zocca Marketing Communication Consultant di Brio – il prezzo garantito in produzione superiore del 25% a quello di analoghi prodotti equo solidali, l’acquisto di strumentazione tecnica e mezzi per il trasporto, l’allargamento della base dei soci produttori togolesi con l’adesione di 500 giovani nuovi associati e l’assunzione di 5 collaboratori attraverso una cooperativa locale per adempiere a funzioni di controllo qualità, commerciali e amministrative. Dal lato consumer siamo riusciti a raggiungere oltre 250.000 consumatori con le attività in-store e tasting e a realizzare più di 1.300 interviste, riscontrando grande interesse e apprezzamento per le caratteristiche organolettiche distintive dell’ananas e per la valenza sociale del progetto. Entro l’anno altre primarie catene della GDO si sono rese disponibili a sostenere il progetto Ananas Dolcetto

I commenti sono chiusi.