(Agen Food) – Roma, 15 nov. – di Pol. Cla. – Alla presenza del Ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli e del presidente della Coldiretti Ettore Prandini, per la presentazione delle produzioni di tropicali italiane e la preparazione in diretta della prima macedonia di frutti esotici ‘made in Italy’,  sono stati resi noti nei giorni scorsi a Giarre (Catania), in occasione degli Stati Generali dei florovivaisti italiani sul futuro verde delle città, i dati circa il numero delle coltivazioni di frutta tropicale in Italia.

L’effetto del cambiamento climatico ha rivoluzionato anche l’agricoltura italiana. Nell’arco di tre anni è raddoppiato il numero di coltivazioni di frutta tropicale con oltre 1000 ettari in Puglia, Sicilia e Calabria. Nelle regioni del Sud, infatti, si sperimentano e si avviano piantagioni di frutta di origine asiatica e sudamericana.

Dalle stime di Coldiretti si rileva un consumo di circa 9000 tonnellate a livello nazionale di frutta tropicale tra le quali banane, mango, avocado, lime, frutto della passione, anona,  feijoa,  casimiroa, zapote nero e litchi.

#Coldiretti