(Agen Food) – Roma, 03 mar. – Si è tenuto mercoledì il quinto ed ultimo Cinefrutta Day, workshop online per le scuole partecipanti a Cinefrutta, il festival per cortometraggi diretto agli studenti di medie e superiori sul tema della buona alimentazione promosso dalle organizzazioni di produttori Alma Seges, AOA e Terra Orti.

Il direttore della OP Terra Orti, Emilio Ferrara, ha aperto l’incontro, spiegando quanto sia importante, in primis per i produttori, promuovere la sana alimentazione e quanto Cinefrutta sia stato un modo per avvicinare i ragazzi, incentivandoli a partecipare attivamente attraverso dei corti e degli spot a tema.

“Questo progetto – ha dichiarato Ferrara – è stato realizzato la prima volta nel 2010. Fu quasi una sfida tentare questa strada di promuovere un nuovo modello di alimentazione sana da proporre ai ragazzi e ci ritroviamo, oggi, con centinaia e centinaia di scuole che hanno prodotto corti e spot che noi abbiamo poi utilizzato in altre campagne di promozione”.

L’incontro, svolto in diretta sulla pagina Facebook di Cinefrutta, ha visto partecipi come ospiti anche gli sceneggiatori e registi Enrico Vanzina e Cinzia TH Torrini e il critico cinematografico, regista e sceneggiatore, Marco Spagnoli.

“Noi viviamo nel paese in cui il cibo è il numero uno al mondo, per ragioni climatiche, storiche e di tradizione – ha commentato Enrico Vanzina durante il suo intervento -. Siamo in un punto del mondo che è il Mediterraneo dove c’è una quantità di possibilità di usare i prodotti della nostra terra, coltivati in modo semplice e naturale, senza sofisticazioni. Avendo tutto ciò, mangiamo bene per forza e per questo tutto il mondo invidia la cucina italiana. Noi siamo privilegiati rispetto al rapporto col cibo”.

“La mia seconda passione è l’orto – ha dichiarato Cinzia TH Torrini – perché per reggere i ritmi del lavoro bisogna mangiar bene. Siamo fortunati a vivere in un territorio pieno di diversità anche nei prodotti di ogni regione, e questo è un vantaggio per la nostra alimentazione”.

Emilio Ferrara ha concluso la giornata dando dei consigli su come acquistare: “Per fare acquisti intelligenti ci sono due aspetti importanti: uno è la tracciabilità. Ci sono, ad oggi, degli obblighi di legge che aiutano in tal senso, dato che ogni prodotto deve avere un’etichetta contenente tutte le informazioni necessarie per riconoscerne la provenienza, quindi non bisogna acquistare sui banchi dove queste informazioni sono assenti. Il secondo riguarda l’integrità del prodotto che, al momento dell’acquisto, non deve avere malformazioni o marciumi e la polpa non deve essere molle.”

I ragazzi, come sempre molto attivi e partecipi, avranno da oggi la possibilità di entrare nel vivo del festival attraverso la produzione di corti, spot da inviare alla segreteria di Cinefrutta entro il 31 Marzo 2022 per provare ad accedere alla finale. Il bando completo e tutte le informazioni necessarie per prendere parte alla competizione sono reperibili sul sito www.cinefrutta.it. In palio tantissimi premi.

#CinefruttaDay