(Agen Food) – Verona, 03 mag. – Possono la tipologia e la qualità del legno utilizzati per la cottura della carne alla brace influenzare il gradimento e il gusto dei consumatori? Di come la biomassa legnosa possa aprire a nuovi orizzonti gastronomici e di come il legno possa essere percepito come un vero e proprio ingrediente di cottura, si è occupata l’indagine condotta dal Laboratorio di Analisi Sensoriale e dal Food Lab dell’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e commissionata da Altrefiamme.it. I risultati del progetto di ricerca saranno presentati il 5 maggio (dalle 11.30 alle 12.30), nel padiglione 4 dell’Area Verde di Progetto Fuoco, la più grande fiera mondiale dedicata ai sistemi di riscaldamento a biomassa legnosa, in programma a Verona dal 4 al 7 maggio.

La collaborazione tra Altrefiamme e l’Università di Pollenzo nasce infatti dalla convinzione che la scelta della legna da ardere sia fondamentale quando si ricorre ad una cottura di questo tipo, e che il legno possa acquisire un ruolo di pari importanza di una spezia o di un ingrediente durante l’esperienza gastronomica. Tra gli interventi previsti, anche quello di PEFC Italia per sottolineare il ruolo centrale della certificazione come strumento di trasparenza verso i consumatori. Altrefiamme, l’azienda innovativa per la digitalizzazione della filiera del legno nella generazione di calore e dei sistemi di cottura, sarà presentata per la prima volta al grande pubblico proprio a Progetto Fuoco e sarà presente all’interno dell’Innovation Village, lo showroom dedicato all’innovazione nel riscaldamento a legna all’interno della fiera. In questo spazio sarà possibile conoscere start-up italiane ed europee che presenteranno le loro idee e i loro progetti tecnologici per contribuire a ridurre le emissioni di CO2, migliorare l’efficienza degli impianti di riscaldamento e digitalizzare il settore della legna. Altrefiamme.it, progetto figlio delle competenze digitali del Gruppo Extra, parteciperà al Give My Fire Start up Award, il premio europeo per le start up innovative e la digitalizzazione nel settore, promosso da Progetto Fuoco e Blum, in collaborazione con Aiel – Associazione Italiana Energie Agroforestali.

Il programma “Si riparte dal fuoco”. Dai boschi ai camini, dalle foreste alla tavola ma anche i mobili e le costruzioni. L’importanza della filiera delle biomasse legnose è sempre più attuale e apre nuovi scenari che trasversalmente interessano numerosi settori. Giovedì 5 maggio dalle 11.30 alle 12.30 (Area Verde Pad. 4). Interventi: La filiera virtuosa delle biomasse legnose, Leonardo Paolino CEO e Presidente Gruppo Extra – Founder Altrefiamme; ore 11.45 Valori e importanza della legna come materia prima gastronomica. Silvio Barbero, vicepresidente UNISG. Ore 12.05 Il progetto di ricerca UNISG: “Analisi di gradimento e descrittiva di carni cotte con legni diversi”. Prof.ssa Maria Piochi, docente e vicedirettrice laboratorio di analisi sensoriale di Pollenzo. Ore 12.25 Il ruolo della certificazione come strumento di trasparenza e di marketing. Antonio Brunori, Segretario generale PEFC Italia. www.altrefiamme.it

#Altrefiamme