(Agen Food) – Roma, 05 ago. – “Oggi celebriamo il comparto brassicolo nazionale che abbiamo fortemente voluto sostenere in questi anni di lavoro parlamentare, soprattutto durante il difficile periodo pandemico. Con sostegni e innovazioni, si è sempre lavorato per contribuire al successo imprenditoriale del settore anche dal punto di vista normativo attraverso un confronto proficuo con le associazioni di categoria Unionbirrai e Assobirra nonché con quelle agricole. Nell’ultima legge di Bilancio, ad esempio, abbiamo previsto ulteriori sconti sull’accisa per i produttori sino a 60mila ettolitri annui”. Lo dichiara la deputata Chiara Gagnarli, esponente di Impegno Civico e capogruppo in commissione Agricoltura, in occasione della Giornata Internazionale della Birra, istituita nel 2008.

“Una misura che ha fatto seguito al lavoro svolto con la Legge di Bilancio 2019 dove inserimmo, per la prima volta, uno sconto sulle accise così da sostenere le produzioni nazionali emergenti. Al contempo, l’emendamento prevede anche una graduale riduzione d’accisa, sino a scendere a 2,90 euro per ettolitro e per grado Plato nel 2023 – aggiunge – La riduzione è normata per tutto il 2022 è toccherà ai parlamentari della prossima Legislatura confermarla, come ci auguriamo, anche per le prossime annualità così da sostenere un settore che ha dimostrato grande crescita negli ultimi anni e che ha, però, fortemente patito le conseguenze delle chiusure legate alla pandemia”.