skip to Main Content

Calipé, la vineria di pesce a Roma Nord

Tempo lettura: 3 minuti

(Agen Food) – Roma, 01 dic. – Calipé nasce nel 2022 da una chiacchierata tra due amici di vecchia data che dopo oltre vent’anni di amicizia, decidono di intraprendere una nuova avventura insieme, questa volta lavorativa. Lorenzo Tarallo decide di portare così la sua lunga esperienza di chef in zona Piazza Mancini – Ponte Milvio nello spazio ideale per dar vita a Calipé.

Nell’elegante Roma Nord arriva così una “vineria di pesce” dove poter gustare delle freschissime tapas di mare sorseggiando, in accompagnamento, vini selezionati. Una formula immediata e leggera dove si può optare tra la proposta dei cicchetti o quella più classica e convenzionale che vede il menu settorializzato con primi e secondi piatti.

La cucina si spinge un passo fuori dagli schemi abbandonando la tradizione gastronomica marinara e i suoi capisaldi per abbracciare un’esperienza nuova e goduriosa: per iniziare ci sono i bao con roastfish di tonno, provola e pomodori secchi oppure bao con salmone dry-aged, panna acida e passion fruit. Ma anche gran plateau di crudi di mare con la pregiata selezione di ostriche; panzanella di spigola con ‘nduja di mare, tabasco e spuma di burrata affumicata; scampi toast con asparagi di mare, panna acida, teriyaki agli agrumi e gel di zenzero. Le Tapas poi spaziano dalla sezione polpetteria (di pesce spada e melanzane, ceci e seppia, baccalà con olive e capperi) alla maritozzeria (cacio pepe e baccalà, hummus di ceci e salicornia, stracciatella alici del Cantabrico e zucchine) oltre all’intramontabile cartoccio di calamaretti e moscardini.

Per chi desidera invece una cena “alla vecchia maniera” ci sono le linguine con burro, alici, bergamotto candito e bottarga; il mezzo pacchero all’amatriciana di tonno; le chicche di patate alla crema di scampi e secondi piatti come il baccalà alla romana; il Calipé burger (tonno, cuore di bufala, misticanza, pomodoro, bun home made, salsa crispy e patate a spicchio); polpo bbq e cordon bleu di pesce spada.

Assoluta protagonista dell’insegna a due passi dallo Stadio Olimpico è sicuramente la carta dei vini che conta oltre 120 etichette provenienti da ogni angolo del mondo ma con una decisa predominanza di bianchi, oltre a bollicine francesi e italiane, orange, rosati e una piccola ma decisa presenza di naturali. La cantina vanta anche dei buoni vini rossi che, contro ogni previsione, esaltano certe ricette marinare. Le etichette poi si spingono fino al Sud Africa, Cile, Usa e Nuova Zelanda. Vini selezionati per rendere speciale il momento dell’aperitivo di mare (ogni giorno dalle 18:30) ma anche per accompagnare le ricette più originali di Chef Lorenzo.
 
La sala è guidata dalla Direttrice Giulia Pinchetti che dirige il servizio informale ma puntuale e preparato. L’ambiente è caldo e dall’atmosfera rilassante con toni del blu ed elementi di terracotta sulle pareti, tavoli e sedie in legno e 5 grandi luminarie dallo stile pugliese per richiamare forse una terra che del mare ha fatto il suo racconto. Una proposta moderna e fuori dagli schemi in quel di Roma Nord per offrire un’esperienza tutta nuova di grande qualità seppur sempre alla portata di tutti.

Redazione Agenfood

Agen Food è la nuova agenzia di stampa, formata da professionisti nel campo dell’informazione e della comunicazione, incentrata esclusivamente su temi relativi al food, all’industria agroalimentare e al suo indotto, all’enogastronomia e al connesso mondo del turismo.

Agenfood
Back To Top
×