skip to Main Content

I dubbi di Confeuro sull’ok della UE alla farina di grilli

(Agen Food) – Roma, 25 gen. – Da ieri è scattato l’ok dell’Unione Europea alla commercializzazione di farina parzialmente sgrassata di grilli (Acheta domesticus). Continua la liberalizzazione da parte dell’UE alla vendita di prodotti alimentari derivati da insetti.

Domani giorni entrerà anche in vigore il regolamento che autorizza la commercializzazione delle larve di Alphitobius diaperinus (verme della farina minore) congelate, in pasta, essiccate e in polvere. Non sono gli unici insetti di cui è ammessa la vendita. A marzo dello scorso anno abbiamo visto apparire sui mercati la larva gialla della farina e dall’anno precedente anche la locusta migratoria.

Siamo contrari all’importazione di tali prodotti e non capiamo perché la UE assuma delle posizioni di vessazione nei confronti di alcuni prodotti italiani e invece continui ad autorizzare l’introduzione di alimenti derivati d insetti, che per essere utilizzati richiedono complessi processi di trasformazione – afferma Andrea Michele Tiso, Presidente Confeuro.

Solo a titolo di esempio ricordiamo il sistema di etichettatura a semaforo che bollava prodotti italiani come insalubri valutando solo i contenuti di grassi e sale contenuti in 100 grammi di prodotto, indifferentemente dalla dose consigliata per una dieta da considerare sana – prosegue Tiso.

Non è possibile che arriviamo a importare prodotti simili – oltretutto lontani dalle nostre tradizioni e abitudini alimentari – e limitiamo la commercializzazione dei prodotti italiani, più salutari se gestiti nell’ambito di una dieta sana – conclude il Presidente di Confeuro.

Redazione Agenfood

Agen Food è la nuova agenzia di stampa, formata da professionisti nel campo dell’informazione e della comunicazione, incentrata esclusivamente su temi relativi al food, all’industria agroalimentare e al suo indotto, all’enogastronomia e al connesso mondo del turismo.

Agenfood
Back To Top