Skip to content

Fabrizio Galla, miglior pasticcere 2024: “Non contano solo i premi, ma l’emozione”

(Agen Food) – Roma, 24 mag. – di Giulia Ippolito – Agen Food ha intervistato Fabrizio Galla, riconosciuto dagli Ambasciatore Pasticceri dell’Eccellenza Italiana per “la professionalità, la ricerca e il desiderio di condividere l’eleganza e l’eccellenza che contraddistingue ogni sua realizzazione”, motivo della sua vittoria come Pasticcere dell’anno 2024.

Raccontaci l’emozione nel ricevere questo riconoscimento e la soddisfazione nell’essere premiato da un maestro come Iginio Massari.

E’ sempre una soddisfazione ricevere dei riconoscimenti, specialmente se arrivano da un punto di riferimento come Iginio Massari e, ancora di più, da un consesso di autorevoli colleghi che si riconoscono nei valori che APEI esprime.

Certo, non si lavora per collezionare premi, quanto per emozionare il pubblico e trasmettere attraverso i prodotti la grande passione che quotidianamente anima me, mia moglie Federica e i nostri collaboratori.

La tua torta Jessica è il tuo cavallo di battaglia, a cosa ti sei ispirato e cosa muove le tue creazioni?

Jessica la porto con me ormai da oltre quindici anni. È il dolce che mi rende riconoscibile e piace sempre molto. E’ nata ormai tanti anni fa, nel 2007, nell’ambito della Coupe du Monde de la Pâtisserie di Lione, dove vinsi la medaglia di bronzo e il premio speciale come miglior torta. È la testimonianza del nuovo che può diventare storia. Bisogna sforzarsi ogni giorno per presentare idee cariche di fascino e di stimoli, sia quelli magari un po’ lasciati sopiti sia quelli nuovi.

Quali sono i tuoi prossimi obiettivi?

Difendere l’identità che abbiamo costruito e arricchirla di novità. Ma soprattutto coltivare e tenere sempre viva la curiosità che è la forza che spesso sfida le convenzioni e ci guida oltre le abitudini. Pensiamo ai dolci ben preparati: la qualità e l’attenzione ai dettagli possono conquistare persino coloro che inizialmente non li desideravano.

Avatar

Giulia Ippolito

Agenfood
Torna su
×