Skip to content

Weekend di “Amore Toscano” nella splendida Val d’Orcia

(Agen Food) – Firenze, 13 set. – La Toscana, in autunno, è stupefacente. Complici i colori dei paesaggi, le temperature miti e un afflusso di turisti più basso rispetto ai mesi estivi, la stagione autunnale si rivela perfetta per passare qualche giorno nella splendida Val d’Orcia, che in questo periodo si presenta sotto una nuova luce. Ottobre e novembre, infatti, portano con sé l’atmosfera ideale per visitare i borghi in pietra dove il tempo sembra essersi fermato e per gustare le numerose specialità di stagione, tra sagre ed eventi superlativi come l’Eroica, la più famosa gara di biciclette vintage, o la Mostra del Tartufo Bianco delle Crete senesi.

Tappa obbligatoria in Val d’Orcia è Locanda in Tuscany – Luxury Country Resort, un antico podere intorno al quale si intravede solo il colore dorato del grano nelle sue differenti tonalità. Le 9 camere e suite di diversa tipologia sono un tutt’uno incastonato nella natura e sfoggiano tinte e arredi scelti con la massima attenzione per donare armonia e relax al soggiorno: un’atmosfera ovattata che riporta indietro nel tempo, pur strizzando l’occhio al moderno comfort. Le stanze si trovano nel podere principale o nella caratteristica dependance, che un tempo era il deposito delle iconiche “balle di fieno”. Divise in cinque categorie (Deluxe, Superior Deluxe, Grand Deluxe, Superior Grand Deluxe e Suite), trasformano la vacanza in un sogno, dove rigenerarsi a trecentosessanta gradi, abbracciati e coccolati dalle dolci colline arate e rese uniche dalle variopinte declinazioni concesse dalla luce.
Il massimo del romanticismo è una cena presso la “Taverna di Mozart”, il ristorante di Locanda in Tuscany – Luxury Country Resort. La proposta enogastronomica è una sinfonia di piaceri e di contaminazioni culinarie con una cucina legata alla tradizione toscana, caratterizzata da una schiettezza unica e orchestrata dalla chef Tina Aigbovo Pinzi.

Nata 43 anni fa in Nigeria, Tina Aigbovo Pinzi si è trasferita in Italia, scegliendo un piccolo paesino nella provincia di Siena, San Casciano dei Bagni, per stabilirsi e creare la sua famiglia.

La curiosità verso la cucina italiana arriva con la nascita del suo primo figlio Stefano, che tra pappe e frullati le permette di sperimentare le basi della cucina e scoprire i prodotti eccellenti che quella terra offriva. Tina impara a cucinare nel rispetto della tradizione, col duro lavoro, proprio come si faceva una volta, “rubando con gli occhi” e affiancando i cuochi di alcuni ristoranti tipici tra Radicofani, Chianciano Terme, Fabro e la Maremma.

Oggi Tina ricopre il ruolo di Chef al ristorante “Taverna di Mozart”, dove realizza piatti tipici della tradizione toscana, completandoli con un tocco di naturale e personale eleganza. La sua cucina rispecchia appieno lo stile di Locanda in Tuscany, che ospita il ristorante: i suoi piatti sono un’esaltazione a tuttotondo della Toscana, dalla scelta delle materie prime, selezionate tra eccellenze di piccoli produttori toscani, al rispetto della reperibilità dei prodotti locali in base alle stagioni.

“Taverna di Mozart” lega il proprio messaggio al lusso dei sapori genuini di una volta, in uno spazio dinamico dove pranzare, cenare e sorseggiare un aperitivo. Il ristorante è stato ricavato nella vecchia stalla, rimasta intatta. I piatti proposti rispecchiano il leitmotiv della struttura, privilegiando proprio la territorialità: pasta e farro toscani, pici fatti in casa con farine locali, carni bio e praticamente a km 0 (il manzo proviene dal podere di fronte al Resort), olio extra vergine di oliva prodotto direttamente dai proprietari della Locanda in Tuscany. La carta dei vini è una selezione di etichette toscane naturali da viticoltori che non si affidano alla grande distribuzione, in linea con Amore Toscano, il progetto nato per valorizzare la ricchezza regionale supportando appunto artigiani e produttori locali. Nella carta dei vini viene evidenziata la distanza dalla cantina di produzione al Resort: ci sono così vini a 13 km di distanza, 25, 30 o 40 km. Divertente la proposta dei Cocktail, che rivisita in chiave regionale i drink più famosi.

Decisamente suggestiva la possibilità di sfruttare la location anche per delle Private Dining tra i campi di grano del Resort (se la stagione lo permette) o davanti allo scenografico camino esterno nel patio adiacente alla piscina, un modo originale per celebrare un’occasione speciale come una proposta di matrimonio, un anniversario o un compleanno avvolti da una magica allure.

Il ristorante “Taverna di Mozart” è aperto, su prenotazione, anche agli ospiti esterni e l’intero locale può essere affittato per feste private (può accogliere fino a 60 persone).

LE SORPRESE DELL’AUTUNNO TOSCANO

Tra le sorprese che riserva l’autunno toscano, molte le sagre con prodotti tipici: tra le tante eccellenze, la più rinomata è la Mostra del Tartufo Bianco delle Crete senesi a San Giovanni d’Asso l’11-12 e il 18-19 novembre 2023, che abbina la parte enogastronomica a quella culturale con un viaggio sul Treno Natura che da Siena porta a San Giovanni d’Asso attraverso le colline senesi che separano Chiusi dalla Val d’Orcia.
Per gli sportivi, proprio nei dintorni di Locanda in Tuscany, ecco il tracciato de L’Eroica, la storica e appassionante gara vintage di biciclette: una prova di grande sportività da sperimentare anche fuori stagione per un allenamento intenso, ma anche per raggiungere i punti più panoramici della Valle.
E per concludere il soggiorno in bellezza e portare con sé un pezzo di Toscana, Locanda in Tuscany propone anche un’esperienza autentica del territorio: lezioni di cucina durante le quali si potranno preparare delle delizie da custodire preziosamente nella dispensa di casa.

Redazione Agenfood

Agen Food è la nuova agenzia di stampa, formata da professionisti nel campo dell’informazione e della comunicazione, incentrata esclusivamente su temi relativi al food, all’industria agroalimentare e al suo indotto, all’enogastronomia e al connesso mondo del turismo.

Agenfood
Torna su
×