(Agen Food) – Roma, 02 mag. – La preoccupazione per il futuro del settore dei salumi, colpito dagli aumenti dei costi delle materie prime e utilities è al centro del convegno di Assica (Associazione Industriali delle Carni e dei Salumi), in programma a Cibus il prossimo 5 maggio alle 14.30, che ha chiesto ad esperti del mondo dell’economia di fare in punto della situazione, per capire quali possano essere le strategie per reggere l’ennesimo tsunami che colpisce gli imprenditori.

Il presidente di Assica, Ruggero Lenti, aprirà il dibattito facendo il punto sulle aziende del settore carni suine e salumi che stanno affrontando un aumento dei costi importantissimo e senza precedenti in questo periodo a partire dai prezzi dell’energia, quadruplicati rispetto a quelli dello scorso anno, fino ad arrivare ai costi dei materiali accessori e di confezionamento, come plastica e cartoni, per giungere fino ai trasporti. A questi costi si è aggiunto anche l’aumento delle materie prime carnee che costituiscono la base per la produzione dei salumi. Una situazione ancora più critica di quella 2019/2020 in cui già gli operatori denunciarono un insostenibile aumento dei prezzi delle carni e da cui ancora devono riprendersi. Senza un riconoscimento di adeguati aumenti dei listini, sarà difficile che le aziende continuino ad operare.

Fabio Del Bravo – ISMEA -Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare – traccerà l’andamento del mercato mondiale negli ultimi due anni, quando – a partire dalla fine del 2020 – la repentina ripresa della domanda mondiale dopo la prima ondata pandemica ha determinato una serie di problemi organizzativi e logistici nei principali scali mondiali con conseguenti gravi rallentamenti delle catene di fornitura globali e aumenti vertiginosi dei costi dei trasporti. Ciro Rapacciuolo – CSC -Centro Studi Confindustria concentrerà l’analisi dell’impatto che hanno i rincari sull’industria che si trova con i prezzi delle commodity saliti in misura abnorme negli ultimi due anni, peggiorati ancora di più dalla crisi Ucraina -Russia. Marco Limonta – IRI Worldwide – invece analizzerà con dati e numeri alla mano la questione dal punto di vista delle vendite di carne e salumi, interpretando i comportamenti dei consumatori alla luce della situazione internazionale.

Il seminario è promosso nell’ambito del progetto europeo “Trust Your Taste, CHOOSE EUROPEAN QUALITY” www.trustyourtaste.eu nato per stimolare un’innovazione del settore verso un nuovo modello di filiera e per migliorare l’immagine e il percepito di carne suina e salumi, rendendo i consumatori più informati e consapevoli nelle loro scelte alimentari.

#convegno #Assica