(Agen Food) – Bruxelles, 30 set. – Oggi è stato lanciato U-LABEL, una piattaforma di e-label a misura di consumatore che consentirà ai consumatori di tutta Europa di accedere alle informazioni tramite la tecnologia dei codici QR sui prodotti vini e liquori che acquistano.

U-LABEL è un’innovazione resa possibile da una collaborazione unica tra CEEV e SpiritsEUROPE.

“Questa piattaforma risponde alla domanda dei consumatori di avere maggiori informazioni. Consentire ai consumatori di compiere scelte alimentari sane, anche per quanto riguarda le bevande alcoliche, è uno degli obiettivi chiave della Commissione. Avremo tutti bisogno di lavorare insieme per un quadro nuovo e armonizzato per l’etichettatura di tutte le bevande alcoliche”, ha affermato Claire Bury, Vicedirettore Generale della DG SANTE presso la Commissione europea.

La piattaforma consente a qualsiasi azienda di vini o liquori di fornire ai consumatori della Comunità Europea informazioni sui prodotti pertinenti, standardizzate e dettagliate, come l’elenco degli ingredienti, le informazioni nutrizionali, le linee guida per un consumo responsabile e le informazioni sulla sostenibilità.

“I consumatori di oggi si aspettano una maggiore trasparenza sui prodotti che consumano e l’etichettatura digitale può rispondere a questa domanda aumentando le informazioni che le aziende condividono con i propri consumatori, senza modificare l’aspetto della confezione”, ha affermato Jean-Marie Barillère, Presidente di CEEV.

Per la prima volta nel settore alimentare, il quadro giuridico della politica agricola comunitaria autorizzerà i vini a comunicare informazioni obbligatorie tramite etichette elettroniche.

“Abbiamo deciso di creare U-LABEL per offrire a tutte le aziende di vino e liquori una soluzione chiavi in ​​mano conveniente per intraprendere questo viaggio digitale. Siamo orgogliosi di poter fornire questo innovativo strumento multilingue ben due anni prima che le nuove regole di etichettatura diventino un obbligo legale per i produttori di vino all’interno della riforma della PAC” ha aggiunto Ignacio Sánchez Recarte, Segretario Generale della CEEV.

Con le quindici aziende che partecipano alla fase pilota, il nuovo sistema U-LABEL sarà testato in modo completo. Questa collaborazione di successo con aziende di vari paesi e dimensioni ha permesso a U-LABEL di aderire il più possibile alle vere esigenze delle aziende e dei consumatori di vino e liquori di oggi.

“I consumatori vogliono informazioni complete a portata di mano. Chiediamo alla Commissione Europea di seguire l’esempio e di fissare degli standard per l’etichettatura digitale di tutti i tipi di prodotto, non per sostituire, ma per integrare le informazioni sulla confezione con ciò che i consumatori cercano» ha affermato Ulrich Adam, Direttore Generale di SpiritsEUROPE.

#u-label #ceev #spiritseurope #digitallabeling