(Agen Food) – Milano, 28 set. – Sprechi e perdite alimentari, acqua e consumi consapevoli, giovani e formazione, città sostenibili e futuro: sono i temi al centro del palinsesto di eventi organizzati dal Future Food Institute in occasione della “Pre-COP26” e dello “Youth4Climate2021” in programma il 29 e 30 settembre in Triennale e il 2 ottobre nella sede di DOT Academy. Gli eventi sono ufficialmente parte del programma “All4Climate – Italy 2021” del Ministero della Transizione Ecologica – il calendario degli incontri sul cambiamento climatico volto a promuovere il 2021 come l’anno dell’Ambizione Climatica – e sono realizzati rispettivamente in collaborazione con Connect4Climate, il programma della World Bank, e Finish.

Il 29 settembre Future Food Institute e Connect4Climate celebreranno la seconda Giornata internazionale della consapevolezza su sprechi e perdite alimentari, la cui risoluzione ONU è stata realizzata dalla rappresentanza dell’Unione Europea all’ONU e dalle Ambasciate di San Marino e Andorra, con le quali Future Food Institute ha direttamente collaborato nel 2019. Sarà un momento di riflessione a più voci sulla correlazione tra sprechi alimentari e crisi climatica, e sull’opportunità di accellerare la transizione ecologica a partire dal cibo.

Il 30 settembre, si terrà un evento nell’ambito del progetto “Acqua nelle nostre mani”, promosso da Finish e Future Food Institute nato per preservare il bene acqua attraverso l’implementazione di nuove abitudini di consumo e attraverso lo sviluppo di progetti concreti di tutela delle risorse idriche in ambito agricolo a supporto del territorio italiano.

In particolare, nella prima parte, si racconterà l’impegno nella salvaguardia delle eccellenze agroalimentari italiane, con interventi all’insegna del risparmio idrico nel Comune di Pollica, a difesa del Pomodorino Giallo del Cilento, e nella Valle dell’Etna, per la tutela del Limone dell’Etna IGP. Nella seconda parte, invece, verrà dato spazio anche al lato più educativo del progetto: si parlerà del progetto didattico di Educazione Civica Cosmopolites che ha coinvolto più di 29.000 studenti e docenti del triennio delle scuole superiori e dell’Hackathon nella scuola 2021, che ha visto Finish sensibilizzare i giovani all’uso consapevole dell’acqua e lanciare loro una sfida dedicata alla riduzione dell’impatto idrico domestico.

Nel corso dell’appuntamento verranno presentati i dati di una ricerca che Finish ha condotto con Ipsos circa le abitudini e le percezioni dei più giovani in relazione all’ambiente e alla sostenibilità, con particolare attenzione alla tutela dell’acqua.

All’ora di pranzo è prevista, infine, una Food Waste Experience a cura del Food Alchemist Lab del Future Food Institute: si tratta di una particolare degustazione pensata con il fine di mostrare diverse soluzioni alternative basate proprio sulla valorizzazione degli scarti e sull’economia circolare, per ridurre lo spreco alimentare e impattare meno sull’ambiente.

Il 2 ottobre presso la sede di DOT Academy, in viale Sarca 78, si terrà l’evento conclusivo “Lotta alla crisi climatica: il ruolo dei giovani e della formazione”.

I tre eventi saranno fruibili in modalità mista: in presenza, muniti di green pass, e online sui canali social del Future Food Institute.

#FutureFoodInstitute #Connect4Climate