(Agen Food) – Imola, 29 ott. – di La. Gio. – Ventitré giorni di appuntamenti, menù, incontri, conferenze, assaggi, mercati contadini, dedicati alla scoperta del gusto amaro. Sabato 30 ottobre alle 18 al Teatro comunale di Imola  sarà inaugurato il Baccanale 2021, rassegna gastronomica organizzata dal Comune di Imola con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e della Regione Emilia-Romagna, con la supervisione dello storico dell’alimentazione Massimo Montanari. Fino al 21 novembre sono previsti oltre 100 eventi pensati per soddisfare gli interessi di un pubblico eterogeneo, ampio e di tutte le età, con un cartellone che abbina cultura, enogastronomia e promozione del territorio. Sarà proprio Massimo Montanari (docente all’Università di Bologna) che introdurrà il tema con una lectio dal titolo “Amaro, un gusto italiano”.

“Amaro” è il tema del Baccanale 2021, con tutte le sfaccettature materiali e simboliche di un sapore a cui non si pensa quando sono in ballo gusto, piacere, gastronomia, e che invece soprattutto nella tradizione italiana gode di lunga storia e cospicua presenza, dalle verdure alla frutta secca, al caffè e al cacao, dalle erbe aromatiche alla birra, dallo speciale retrogusto amarognolo di liquirizia, anice e rabarbaro all’olio extra vergine d’oliva. “Un gusto italiano” come lo definisce Massimo Montanari, un sapore complesso e sfaccettato, da apprezzare con la stessa pazienza necessaria ad assemblare il puzzle che l’artista Paolo Beghini ha scelto per l’illustrazione che accompagna la manifestazione.

Il Baccanale conferma il suo format e al contempo si rinnova. Ci sono gli eventi che costituiscono il suo nucleo centrale, a partire dagli speciali menu a tema proposti da 42 ristoranti di Imola e dintorni; il mercato agricolo nelle piazze, il Banco di assaggio dei vini e dei prodotti agroalimentari dell’imolese. Fra le novità 2021 ecco le iniziative “fuori” dagli spazi abituali del Baccanale, per avvicinarlo ai cittadini e ai visitatori sempre numerosi: la prima sono le “mostre in centro”, immagini su grandi teli appese sotto i portici del centro; la seconda sono i “palchi del gusto”, proposta dedicata alle eccellenze del territorio a tema “amaro”, con stand in varie piazze per scoprire ed assaggiare i prodotti amari, grazie alla Palchi del gusto”. Terzo i “Fuorimenu”, che comprendono proposte originali di colazioni, brunch, aperitivi e tante altre specialità realizzate appositamente da 12 pubblici esercizi della città in occasione della manifestazione.

Fra gli ospiti attesi sabato 30 ci sono la scrittrice Simonetta Agnello Hornby e  lo chef Simone Salvini. Un momento particolare sarà la premiazione del Garganello d’oro, premio legato alla manifestazione e al formato di pasta fatta a mano tutta imolese, in programma martedì 16 novembre alle 18 al Teatro comunale, il premio sarà conferito alla Fondazione Banco Alimentare Emilia-Romagna. Tutto il programma su  www.baccanaleimola.it

#Baccanaleimola #Mipaaf