(Agen Food) – Torino, 23 set. – Coop torna a Torino per la 14ma edizione di Terra Madre Salone del Gusto. Oltre al cibo donato alla mensa per i delegati di Terra Madre, il 24 settembre l’appuntamento sarà con Coop Cooking special edition. Con la conduzione dello chef Simone Finetti, altri quattro chef (tre dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e lo chef resident di Fiorfood Piero Pulli) cucineranno ricette innovative a base di olio. Ad affiancarli anche Angelo Lo Conte degustatore professionista di olio e presidente di Slow Food Campania. E al termine degustazione gratuita dei nuovi oli Coop.

Coop conferma anche quest’anno la sua presenza a Terra Madre Salone del Gusto organizzato tra il 22 e il 26 settembre a Torino, uno dei più grandi appuntamenti internazionali dedicati al cibo buono, pulito e giusto. Oltre al solito impegno di Coop nella fornitura del cibo per la mensa di Terra Madre, che ogni giorno nutre gli oltre 3500 delegati provenienti da 150 Paesi, la 14ma edizione dell’evento ospiterà sabato 24 settembre l’appuntamento Coop Cooking special edition, una sessione d’improvvisazione culinaria con quattro chef nella galleria San Federico, vicino al ristorante Fiorfood, in via Roma.

L’obiettivo sarà cucinare dei piatti partendo dai nuovi oli che Coop sta proponendo proprio in queste settimane sui suoi scaffali grazie al progetto di completa rivisitazione del prodotto a marchio (5000 nuove proposte in 4 anni). Tre gli oli selezionati: il fruttato, il deciso e il Sardegna Dop, raccontati anche dagli stessi produttori presenti durante l’ evento. Un Coop Cooking special edition perché cambiano un po’ le regole di questi contest culinari che Coop propone ai soci già dalla scorsa primavera. A presentare ricette innovative dove l’olio sarà protagonista sono stavolta dei professionisti. Carol Povigna – coordinatrice e direttrice tecnica del Pollenzo Food Lab – e Andrea Rubino – chef delle Tavole Accademiche. Con loro ci sarà Lisandru Venturini, ex studente dell’Università e titolare di un progetto ecologico di cucina sul campo (agricolo) in Corsica.

A fare infine da “padrone di casa” Piero Pulli lo chef resident del ristorante Fiorfood. Prima di calarsi nella veste che più è loro abituale, i quattro chef effettueranno una spesa tra le corsie di Fiorfood guidata dall’ispirazione sensoriale mossa dagli oli proposti, il budget a disposizione sarà limitato e il processo di ideazione e tecnica culinaria verrà condiviso grazie alla conduzione e alla moderazione di Simone Finetti, chef noto anche per la sua partecipazione a MasterChef Italia, in via eccezionale a Torino anche presentatore dell’evento.

Accanto a Finetti a parlare di olio siederanno Angelo Lo Conte, critico e degustatore professionista di oli e presidente di Slow Food Campania e due produttori delle qualità selezionate. Emanuele Zampetti Raw Material Purchasing and Sales Bulk Director di Costa d’Oro, oliveto e frantoio dello spoletino umbro, noto per l’olio non filtrato e per i suoi aromatizzati. E Antonello Fois dell’Accademia Olearia, realtà sarda impegnata negli ultimi 40 anni nella tutela e rivalutazione della monocultivar Sardegna DOP.

“Da tempo affianchiamo e sosteniamo Terra Madre nella realizzazione di questo interessante momento di riflessione intorno al cibo, alla filiera agricola – osserva Marco Pedroni Presidente Coop Italia e Ancc-Coop – Quest’anno abbiamo voluto esserci con due delle nostre più grandi scommesse degli ultimi anni. Da un lato facciamo assaggiare e quindi anche giudicare i nostri oli, che sono la tappa più recente del lungo percorso che ci vede impegnati nella rivoluzione del prodotto a marchio. Dall’altro uniamo alla degustazione un format di coinvolgimento capace di generare attenzione e curiosità. Il cibo è uno straordinario volano per aumentare le nostre conoscenze e la consapevolezza come consumatori”.

#coopitalia #terramadresalonedelgusto