(Agen Food) – Verbania, 23 set. – Enogastronomia, divulgazione scientifica, tradizione, animazione e intrattenimento per coinvolgere e sensibilizzare i cittadini sull’importanza di valorizzare e salvaguardare il mondo dell’acqua dolce e la sua inestimabile biodiversità. Domenica 16 ottobre l’Isola dei Pescatori, perla del Lago Maggiore, torna ad ospitare dopo due anni di pausa “Gente di Lago e di Fiume”, la manifestazione nata dall’impulso e dall’intuizione dello chef due stelle Michelin Marco Sacco per far conoscere e ridare dignità al complesso e ancora poco conosciuto habitat delle acque interne. Il giorno successivo la manifestazione si sposterà a Verbania con il consueto momento di approfondimento scientifico, quest’anno aperto alle ragazze e ai ragazzi delle scuole superiori del territorio.

La kermesse è promossa dall’Associazione Gente di Lago e di Fiume che dal 2018 riunisce cuochi, ittiologi, pescatori, acquacoltori, enti, organizzazioni, ristoratori, produttori, aziende e professionisti che condividono la volontà di valorizzare e salvaguardare il prezioso patrimonio ambientale, culturale ed economico rappresentato dagli ecosistemi lacustri e fluviali. L’obiettivo dell’associazione è di creare una rete internazionale di formazione e informazione capace di generare cultura a tutti i livelli: attraverso la divulgazione nelle scuole, la commercializzazione del pescato, l’avvio di progetti di ittiocultura e di tutela delle specie ittiche, la valorizzazione gastronomica dei pesci d’acqua dolce.

Domenica 16 ottobre i partecipanti potranno immergersi in un itinerario gastronomico, degustando i piatti proposti dai ristoranti dell’isola e impreziositi dal tocco degli chef di fama internazionale provenienti da tutta Italia. Sarà possibile assistere alle dimostrazioni di attività tipiche della vita quotidiana dei pescatori, tra le quali la calata, la pareggiatura, il rammendo e la coloritura delle reti. Lungo i vicoli dell’isola si potrà riscoprire come vivevano i pescatori e gli abitanti dell’isola in passato, visitare il Museo della Pesca e la Casa Museo “Andrea Ruffoni”. Durante la giornata sono previsti momenti di intrattenimento e animazione per tutta la famiglia. I visitatori più piccoli potranno inoltre vedere da vicino e fotografare i pesci di lago e, grazie alla presenza degli esperti, scoprirne le caratteristiche e le curiosità, grazie agli acquari messi a disposizione dal comune di Poirino (To). La sala conferenze dell’albergo ristorante Il Verbano farà da sfondo ai convegni e agli approfondimenti scientifici, organizzati in collaborazione con la condotta Slow Food di Verbania e coordinati dal Vicepresidente dell’Associazione PierPaolo Gibertoni.

Lunedì 17 ottobre, il tradizionale spazio riservato ai dibattiti e ai confronti sui progetti dell’associazione Gente di Lago e di Fiume volti al rilancio del potenziale culturale ed economico delle acque dolci si trasferirà sulla terraferma, al Teatro Maggiore di Verbania e verrà aperto ai ragazzi delle scuole superiori del territorio. Chef, rappresentanti del mondo scientifico, giornalisti e comunicatori, produttori, enti ed istituzioni si confronteranno sul futuro delle acque interne e sulle strategie per salvaguardare questo importante e delicato habitat naturale.

www.lagentedilago.com

#gentedilagoedifiume #enogastronomialacustre #pescelacustre