(Agen Food) – Roma, 20 mag. – Molte le notizie per il settore agroalimentare sui quotidiani italiani di oggi, 20 mag.

Il Sole 24 Ore annuncia che Caffè Mauro entra a far parte del gruppo Gimoka. Dopo un corteggiamento cominciato nel 2015 e dopo lo stop portato dalla pandemia, la torrefazione calabrese porta il suo marchio storico dentro il gruppo valtellinese fondato da Ivan Padelli, nei segmenti del private label e del copaking.

Il Sole 24 Ore scrive che il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, ha reso noto che in Piemonte, dove l’8 gennaio è stato accertato il primo caso di peste suina in Italia, sono già stati abbattuti 500 cinghiali selvatici.

La Repubblica annuncia che l’emergenza “baby formula”, il latte in polvere sparito dagli scaffali in tutti gli Stati Uniti, ha scatenato il delirio: genitori nel panico, raid di famiglie in Messico per rifornirsi. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha invocato il “Defensive Production Act”, misura d’emergenza inventata da Harry Truman per la guerra in Corea negli anni ’50, per accelerare la produzione del “baby formula”. La Casa Bianca ha lanciato l’operazione “Fly Formula” e ha chiesto al Pentagono di organizzare un ponte aereo da oltre oceano con le forniture di latte in polvere.

La Nazione afferma che Illycaffè ha chiuso il 2021 con un utile netto di 11,9 milioni di euro, in crescita rispetto al 2020. I ricavi consolidati sono stati pari a quasi 500 milioni di euro, trainati da una progressiva ripresa nei consumi fuori casa e dai risultati positivi nei canali Home.

Nuova Sardegna scrive che Granarolo rafforza la sua linea benessere acquisendo il 51% di White and Seeds, una start-up che promuove prodotti proteici adatti agli sportivi. L’accordo prevede un’opzione per raggiungere il 100% nei prossimi anni. Tra i prodotti della linea compaiono sia quelli lattiero caseari come gli yogurt sia prodotti destinati a colazioni e break durante la giornata.

#RassegnaStampa