(Agen Food) – Roma, 27 apr. – “La strategia ‘Farm to Fork’ non è un nemico perché non si può essere contro il concetto di ‘produrre più e meglio’. Lo scenario globale ci pone dinanzi a nuove sfide ed è, dunque, doveroso ragionare sulle scelte relative alla sicurezza alimentare. Possiamo stringere partnership e accordi forti con più Paesi possibili ma anche puntare sull’innovazione, sfruttando le tecnologie dell’agricoltura 4.0 e di miglioramento genetico, in modo da recuperare quella produttività che si è persa negli ultimi anni”.

Lo ha dichiarato il Deputato Filippo Gallinella (M5S), Presidente della Commissione Agricoltura, durante il convegno organizzato con FIDAF, Federazione italiana Dottori in Scienze agrarie e forestali, Società Geografica Italiana e Unasa, Accademie per le Scienze agrarie, dal titolo ‘Sicurezza alimentare e politiche agroalimentari’.

“Sarà importante cogliere le opportunità messe a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) – aggiunge – per aumentare la resilienza energetica delle aziende agricole mentre a livello unionale occorre promuovere un progetto di stoccaggio per garantire, in caso di crisi, la sicurezza alimentare per i cittadini europei”.

“Alle strategie di lungo termine per raggiungere cibo di qualità, ambientalmente sostenibile e a prezzi accessibili, occorre affiancare un ‘bottone rosso’ che racchiuda quelle misure potenzialmente attivabili solo in caso d’emergenza. Solo così potremo essere davvero pronti ad affrontare le prossime crisi senza soccombere” conclude.

#agricoltura #farmtofork #pnrr