skip to Main Content

In Vietnam e a Singapore AIFE/Filiera Italiana Foraggi ha gettato le basi per il futuro

(Agen Food) – Roma, 20 lug. – Si è conclusa molto positivamente la missione europea in Vietnam e Singapore (10-16 luglio 2022) guidata dal Commissario all’Agricoltura Janusz Woiciechowsky, a cui ha partecipato una delegazione d’affari composta da 50 rappresentanti di diversi Paesi membri, che ha avuto come obiettivo quello di offrire ai rappresentanti dei produttori europei l’opportunità di incontrare potenziali partner dei mercati e del settore agroalimentare dell’intera regione del sud-est asiatico.

Per l’Italia, tra gli altri, era presente anche AIFE/Filiera Italiana Foraggi con il suo presidente, Gian Luca Bagnara.

“È stata una settimana impegnativa e molto dinamica – racconta Bagnara – nel corso della quale abbiamo avuto la possibilità di entrare in contatto con una realtà interessante e allacciare i primi contatti per futuri quanto auspicati scambi commerciali. Il gruppo italiano era composto, oltre che dal sottoscritto, dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali e da alcune tra le più significative associazioni del settore agroalimentare. Un aspetto molto importante che ha dimostrato quanto sia cruciale presentarsi come sistema Paese. A questo proposito, per quello che riguarda AIFE/Filiera Italiana Foraggi, abbiamo avuto l’opportunità di avviare dei contatti che, una volta formalizzati tutti gli aspetti organizzativi del caso anche grazie al coinvolgimento dell’Ambasciata italiana che in accordo col Mipaaf ha messo a disposizione tutti i dossier, potrebbero verosimilmente trasformarsi in contratti commerciali. Il Vietnam è un Paese in forte crescita e conta circa 100 milioni di abitanti con un’età media che oscilla tra i 33 e i 34 anni. L’economia è quindi molto giovane e si respira una grande voglia di fare. Detto questo – continua il presidente Bagnara – rispetto alla possibilità di aprire un nuovo canale di export da parte di AIFE/Filiera italiana Foraggi, esistono un paio di combinazioni molto interessanti. Da una parte infatti ci sono le politiche del governo che spingono per aumentare i consumi di latte e alimenti proteici tra i bambini e gli adolescenti per migliorarne lo stato di salute, dall’altra ci sono le condizioni economiche della popolazione che nella stragrande maggioranza dei casi ha un reddito basso, mentre esiste un 6-7% di classe media e un altro 2-3% di persone molto ricche che esigono sempre di più prodotti ottenuti da una filiera alimentare di alta qualità. Quindi abbiamo di fronte un quadro in cui a una maggiore richiesta alimentare si unisce un posizionamento di valore dove la produzione di fieno essiccato e disidratato, quello che loro chiamano Italian ryegrass, destinato all’alimentazione delle loro bovine e di cui hanno un gran bisogno, racchiude interessanti potenzialità”.

Una richiesta che se si concretizzasse in questo periodo sarebbe difficile da soddisfare a causa della siccità che riduce, purtroppo, la produzione di erba medica e foraggio. “Esattamente – osserva Gian Luca Bagnara – le conseguenze di questa terribile siccità che sta colpendo tutta l’Europa sta obbligando i Paesi del nord a percorrere la strada dell’import, cosa mai avvenuta o avvenuta in minima parte in passato. Per AIFE/Filiera Italiana Foraggi l’export di prodotto essiccato e disidratato ha registrato in questi ultimi 10 anni il core-business, posto che i nostri associati esportano oltre il 60% della produzione. Se riuscissimo ad aprire anche il mercato del Sud Est Asiatico con il Vietnam sarebbe un ulteriore fiore all’occhiello che ci potremmo appuntare sul petto, dimostrando che i processi tracciati e di qualità sono sempre quelli che premiano e giustificano il grande interesse che Paesi così lontani manifestano nei confronti dell’agroalimentare made in Italy”.

#AIFE #FilieraForaggi

Redazione Agenfood

Agen Food è la nuova agenzia di stampa, formata da professionisti nel campo dell’informazione e della comunicazione, incentrata esclusivamente su temi relativi al food, all’industria agroalimentare e al suo indotto, all’enogastronomia e al connesso mondo del turismo.

Agenfood
Back To Top